Note biografiche
Fratel LUIGI ANRREA BORDINO
12 agosto 1922, Castellinaldo (Cuneo) - 25 agosto 1977, Torino
Beatificazione 2 maggio 2015
Memoria liturgica 25 agosto
Andrea Bordino a sette anni riceve la prima comunione e a tredici anni la cresima. Completato il ciclo delle scuole elementari, aiuta il padre nel lavoro dei campi, trascorre la sua adolescenza tra la parrocchia e il lavoro, si forma cristianamente. Il viceparroco di Castellinaldo, viste le ottime doti e la disponibilità, lo nomina a diciannove anni, presidente dell'Azione cattolica della parrocchia. A vent'anni Andrea viene reclutato tra gli artiglieri alpini destinata al fronte russo.

Andrea, insieme a suo fratello Risbaldo, cade prigioniero il 26 gennaio 1943. In questa situazione non bada a se stesso, ma agli altri, prendendosi cura di infettivi e moribondi e matura così la sua vocazione religiosa. Nell'ottobre del 1945 i due fratelli tornano in Italia e Andrea sente di volersi dedicare alle persone colpite dalla malattia e dal dolore.

Il 23 luglio 1946 bussa alla porta del Cottolengo di Torino e diventa fratel Luigi della Consolata. Le sue giornate trascorrono nella preghiera e nel servizio ai malati: è l'infermiere più richiesto dai medici e dai pazienti, sia per le sue capacità professionali, sia per la sua carica umana, apostolica. All'età di soli cinquantacinque anni egli stesso diagnostica la leucemia che lo assale.

Muore il 27 agosto 1977.
È stato dichiarato venerabile il 22 aprile 2003.


da Scuola di santità, AVE, 2014